Luisa

Da bambina la mia stanza era piena di cose colorate: carte, quaderni, penne, colori, gomme. Tutto sempre ordinato e pulito. Alle pareti quadretti, cartoline, posters, adesivi.

Restare ore a guardarla era una bella soddisfazione per me.

Da allora, non è cambiato nulla.

Libro preferito:  Il piccolo Principe. Ma per chi non è un testo magico?
Film preferito: Ho amato Pulp Fiction sino a consumare la videocassetta!

“L’essenziale è invisibile agli occhi.”

Amo

Parola d’ordine: Rosa!
Amo la musica e sono affezionata a quella della mia adolescenza: pop, rock, cantautori italiani.

Suonavo il pianoforte e ogni tanto continuo a strimpellarlo.

Amo la mia agenda planner di quest’anno. Rosa, del mio rosa preferito, grande, per poterci scrivere tutto ciò che mi passa per la testa, decorarla senza riserve e raccogliere al suo interno ricordi e piccole gioie.

Più si riempie e si alza di spessore, più mi piace!

Quando guardo le pagine colorate e abbellite sorrido felice: è una soddisfazione senza pari!