All’improvviso mi è balenata l’idea di scrivere un riassunto delle cose che abbiamo fatto insieme durante quest’anno. Pensavo di metterci 5 minuti, di riuscirci anche con quelle due energie che mi restano.

Ho aperto gli eventi di Facebook e cominciato ad andare a ritroso e mi sono presa un colpo: sono tantissime cose! Certe dei grandi successi, altre degli indubitabili flop, ma a guardarle insieme non si distingue: sono tutte una strada e una storia.

365 giorni in compagnia di questo che sarebbe un negozio, ma è un punto di incontro, e alla fine invece paperness è le persone che vengono e lo seguono e venendo e seguendo lo fanno.

Riguardiamo le tappe insieme?

Gennaio: riparte il book Club sulla creatività

Dopo La via dell’artista si parte già affiatati e entusiasti con Big Magic, che non deluderà.

20 gennaio: Che fai, butti gli avanzi?

Un corso che ho tenuto io e visto che mi agito moltissimo anche per cose con un pubblico di due persone, dopo che faccio un corso deve passare parecchio tempo prima che mi venga in mente di farne un altro. Però, a distanza di un anno, posso dire che l’idea era buonissima, e sarebbe da ripetere, con altre carte, altre idee: è veramente divertente.

17 febbraio: Love box con Melinda

Nei giorni dell’amore abbiamo intitolato così l’explosion box versione Melinda, nei toni accesi del turchese e del fucsia, piena di tasche, pagine e casette.

3 marzo: workshop di incisione con impressioni.it

Il primo ospite dell’anno arriva da Monte San Giusto, e porta il suo mondo di timbri e natura dentro paperness.

10 marzo: la prima Ladies drawing night!

Dopo aver scoperto leggendo un Flow di quest’idea di alcune artiste newyorkesi (particolare importante) di trovarsi una volta a settimana a disegnare senza obiettivi chiacchierando insieme decidiamo di crearci il nostro piccolo angolo di New York e metterci a disegnare in compagnia, senza maestri né guide, copiando forme e immagini alla portata di tutti.

Grandi entusiasmi, sold-out e nuove date da fissare per dare la possiblità a tutti.

15 marzo: sporativo

Viene a Roma Veronica, la spora, e pensa di dire a qualcuno di incontrarsi da noi. E’ un giorno di traffico pauroso e quando arriva si prende un colpo: il negozio è strapieno di gente che aspetta di salutarla.

17 marzo: Almanacco del the

Un nuovo corso con Melinda. Questa volta è una busta che si apre con pagine a soffietto, un bloc notes, una ruota che assegna a ogni ora del giorno il the giusto.

24 marzo, 7 aprile, 5 maggio: Ladies drawing night

Il secondo incontro di disegno in compagnia va proposto con due date, a causa del numero di richieste.

14 aprile: Pastel crazy friends

Questa volta ci buttiamo in un corso di acquarello ma scanzonato e semi-serio, come sono le cose che piacciono a noi. Melinda insegna una parte teorica (il serio) con i rudimenti, e poi si passa alla parte “semi” che è colorare il disegno fatto con timbri stupendissimi che ci ha fatto scoprire lei.

21 aprile: Write on

Eccoci al nostro tentativo di portare in Italia la campagna Write on, un’iniziativa lanciata negli USA dalla fondatrice di un certo brand di biglietti d’auguri, per promuovere creatività e connessione fra le persone attraverso la scrittura di lettere a mano. Prevederebbe di scrivere una lettera per ogni giorno di aprile, 30 lettere in trenta giorni. Noi abbiamo proposto di scrivere una sola lettera alla persona che si voleva, ma in compagnia.

Non ci sono state molte adesioni, di sicuro la rubrichiamo fra i flop. Ma siccome io sono cocciuta, e i flop mi piacciono non escludo di riproporla nel 2019. Preparatevi!

13 maggio: tournée a Milano per il workshop Summer weekly planner

A maggio usciamo dal guscio, ci prendiamo il treno e arriviamo a Milano per il nostro primo workshop fuori sede, e che sede. Un bellissimo spazio nientemeno che in corso Como.

10 giugno: ospite internazionale per 2 turni Debby Schuh

Il 10 giugno arriva il caldo e finalmente un ospite rock star per la prima volta da noi. Debby la conoscono in tantissime, infatti in poche ore devo chiederle se possiamo fare un secondo turno. 

Debby è brava a proporre un progetto semplice da realizzare, moderno e utile come da nostro stile: un traveler’s notebook pieno di tasche, bustine, angoli flip flap e sorprese.

23 giugno: Ice cream party

Stavolta abbiamo un evento-lancio: il nostro paperlibro delle vacanze, tutto da ritagliare e incollare, pensato e disegnato da Alessia Epifani. Per presentarlo ci inventiamo un carrettino dei gelati, e poi ci facciamo prendere la mano e prendiamo pure il gelato vero, ovviamente per chi passa nell’arco di un certo quarto d’ora. Una vera festa estiva.

14 luglio: Peach traveler’s notebook DYI

Per l’ultimo corso prima delle ferie torniamo ai traveler’s ma stavolta tutto fatto a mano, con le idee e la grazia di Melinda. Nei toni pesca, fresco e vacanziero. Per me il progetto è stupendissimo, ma sarà il caldo o non lo so solo poche buongustaie ne approfittano.

8/9 settembre: Marvy Uchida party 4 turni

Questo lo consideriamo l’evento clou del nostro 2018.

Ha un articolo tutto suo (qui) perché se lo è meritato. Il sig Take presidente della holding Uchida Yoko è venuto a Roma apposta per conoscere dal vivo questa comunità di pazzerelle che usano in modo nuovo e per lui sconosciuto i loro prodotti. Ricorderemo i 27 cartoni di penne e pennarelli che ha spedito da regalare, il suo sorriso, le sue risate. Le pazzerelle non si sono fatte pregare: abbiamo riempito 4 turni fra sabato e domenica.

20 settembre: papermatrimonio

Mi sposo. Che c’entra paperness? direte voi. Mettiamo il fatto fra i paper eventi perché la cosa senza il negozio sarebbe stata una firma in uno squallido ufficio comunale. Invece è stata una festa d’amore allargato, pieno di colori, leggerezza e carta.

 

29 settembre: acquarello con I coloridilaura

Arriva Laura, da Bergamo, apposta per incontrare le persone che conoscono e apprezzano il suo lavoro e condurle in una giornata a scoprire i suoi segreti.

13 ottobre: Tiny houses album con Melinda

Un paesino con vari tetti di fantasie e colori diversi che può contenere le vostre foto più preziose. Rilegatura ad anelli, su cartoncino rigido che vi permetterà di tenerlo in piedi, a vista, come un oggetto prezioso.

Un corso bellissimo, apprezzato dalle buongustaie.

14 ottobre e 10 novembre: Brush lettering con Cecilia B

Dobbiamo raddoppiare le date questa volta per rispondere a tutte le richieste. L’autunno 2018 lo ricorderemo come quello della febbre del brush lettering. Per offrire il meglio chiamiamo la professionalità in persona: Cecilia B Calligraphy, che si era fatta conoscere durante i giorni di Marvy Uchida.

27 ottobre, 17 novembre, 2 dicembre: i corsi con Pasticci di carta

Fra ottobre e dicembre ospitiamo una creativa di quella che mi piace chiamare “la scena romana”, un insieme di ragazze che da tanti anni cerca di creare eventi e movimento attorno a un crafting moderno e nuovo. Manuela tiene 3 corsi, uno di cornici di carta, uno di casette e uno di tante cose diverse che chiama papercrafting. Se ve lo siete perso non c’è problema, vi aspetta da gennaio in poi!

27 ottobre: Trasformiamo un quaderno in un’agenda

Da un quaderno puntinato magicamente esce un’ agenda da usare fino alla fine dell’anno, con l’aiuto di Melinda e le suggestioni della cartoleria vintage: un planner meet up, sui (nostri) generis.

17 novembre: Christmas packaging

La poesità di Melinda applicata ai pacchetti. Un buon modo di dare il benvenuto al periodo natalizio.

24 novembre: Flow Book for Paper lovers party

Anche questo evento si è meritato un articolo tutto suo, che trovate qui. Abbiamo festeggiato l’uscita del Flow Book dell’anno, insieme invece che ognuna da sola a casa sua.

1 dicembre: December daily con Melinda

Questo è il corso di cui mi sono più innamorata: un quadernino fatto a mano con la collezione stupenda di natale dove scrivere un piccolo ricordo per ogni giorno che accompagna al natale. Anche degli altri corsi mi sono innamorata, ma forse ora che ho appena finito di completare questo con la storia del mio dicembre non c’è ancora il distacco necessario per farlo competere con gli altri.

21 dicembre: lezione allo IED Roma

Paperness fa il suo ingresso in università, invitata a raccontare il design del nostro mondo agli studenti di moda e design. Tre ore di foto, racconti, tentativi di tutti i tipi per spiegare quello che non riesco a spiegare. Speriamo ci riescano loro: la professoressa del corso ha assegnato il compito di scrivere un articolo sulle nostre collezioni di carta come hanno imparato a farlo per le collezioni di moda.

22 dicembre: Christmas party

Chiudiamo l’anno con residui (pochi) di energia: una festa annunciata tardi, semplice, calorosa. Ci sono le persone amiche, amiche di paperness, e amiche fra di loro, che è la cosa che continua a lasciarmi a bocca aperta. Cose belle che succedono anche se io non ci sono, o mi fermo a dormire.

Riposare è il prossimo progetto di paperness. Fatelo anche voi dopo questo articolo fiume, ma preparatevi: il nuovo anno ci aspetta insieme.


1 lug - 31 ago paperness si ritira in meditazione creativa. Lo shop online rimarrà aperto, con spedizioni settimanali.