What’s going on

Il primo post del 2018 è per aggiornarvi su cosa sta succedendo da paperness.

Colonna sonora per la lettura, qui.

Come forse sapete stiamo uscendo ora dalla nostra prima volta con i saldi. Ci tengo a dire che era la prima volta, perché ci ha colte abbastanza impreparate: non ci aspettavano di finire le cose così in fretta, di avere così tante richieste da gestire con mail e dialoghi intercanale fra mail di vario tipo, whatsapp, foto incrociate. Di perdere pezzetti da tutte le parte e peggio ancora trascurare tante cose a cui avevo pensato di dedicarmi per prime nell’anno nuovo.

Pazienza, ricominciamo da oggi.

Dunque: oggi.

Oggi è il giorno dopo di ieri, quando abbiamo annunciato la novità che paperness avrà un angolo emeroteca. Nel nostro angoletto chiacchiere è possibile consultare riviste varie di culto: la mia collezione di Flow in varie lingue, due anni di abbonamento a Mollie Makes inglese, e da qui in poi anche gli ultimi numeri di Flow, Calm, Frankie Magazine , e i Mollie makes in inglese (in italiano c’è in edicola lo sapevate?). Vi prendete un momento di calma per voi, e vi lasciate ispirare: un vero corner mindfulness.

Oggi è anche il giorno prima di domani, giorno in cui inauguriamo una nuova formula di workshop. Cominciamo più tardi, alle 17, snelliamo durata e costo, finiamo alle 19 con un aperitivo light. Per inaugurarlo ho proposto un tema post-feste: idee per utilizzare tutti ritagli e avanzi di carte usate per altro, che sarebbe un peccato buttare.

Sabato prossimo, il 27, inauguriamo invece le feste private. Chi vuole festeggiare il proprio compleanno qui può invitare le amiche, fare insieme a loro un workshop (esattamente come le feste con laboratorio dei bambini) e una merenda/torta, o aperitivo. Principalmente per adulti, ma abbiamo avuto una richiesta per una festa di amichette e una volta proveremo.

Mercoledì 31 alle 19 paperness riprende finalmente ad essere un club di lettura sulla creatività. Il gruppo che da settembre a dicembre ha letto e percorso insieme le puntate della Via dell’artista si ritrova e si apre a persone nuove con l’inizio di un libro di culto anche lui: Big Magic, di Elizabeth Gilbert. La partecipazione è libera, basta presentarsi alle 19 in negozio con il primo capitolo letto.

Per ultimo vi parlo di un’idea pazza, di quelle che piacciono a me. A natale il negozio ha ricevuto un regalo: un abbonamento a Spotify Premium e una super cassa acustica di ultimissima generazione.

Ehm, avete già capito?

Sì, se scrivere appiccicare colorare e decorare non riesce a soddisfare del tutto il vostro corpo, potete venire qui, scegliervi la playlist che vi piace, o farvela, e scendere di sotto a ballarvela in tutta la libertà. Io vi metto le lucine, la cassa, a palla e vi lascio libere.

Dance like no one’s watching da paperness.

Lo so che poi non lo fate, che non ci abbiamo più l’età e il fisico etc etc. ma paperness è proprio fatto apposta per risvegliare la bambina dentro di voi, perché no allora anche la ragazza?

Poi stiamo facendo tanti ordini per colorare il vostro nuovo anno e per lo stesso motivo a fine mese andrò a cercare il meglio del meglio alla doppia fiera CreativeWorld e PaperWorld, dove noi stiamo con un piede di qua e un piede di là perché quello che è paperness non è nell’uno, e nemmeno nell’altro.

Alla fine di questo quello e quell’altro la verità è solo che paperness siamo noi, con voi.

Share

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *