Cartoaperitivo autunnale

Per chi non ci conosceva quest’estate dico subito che non è il primo che organizziamo al negozio. Poco dopo che avevamo aperto è passata a trovarci una persona deliziosa che gestiva un gruppo FB che non avevo mai sentito e che ho scoperto qualche giorno più tardi essere molto seguito e attivissimo: CartoScrap, di Daniela e Paola Binetti. Ci è venuto in mente subito di organizzare un incontro al di fuori dal virtuale, che poi è proprio quello che paperness vuole essere per le persone: assolutamente fisico.

Loro sono le mitiche sorelle Binetti:

In pochissimo tempo abbiamo fissato la data e avuto il nostro primo cartoaperitivo. Le partecipanti erano più che altro persone della rete del gruppo, noi avevamo aperto da poco e non eravamo molto conosciute. Abbiamo sperimentato subito che è troppo bello vedersi, mostrarsi a vicenda agende e lavori, e che il retro negozio a metà luglio è carino se si è in 3 o 4 ma in 20 fa troppo caldo e se lì ci stanno cibo e bevande è un’idea quasi infallibile per dimagrire. Anche stare in mezzo ad agende, penne e quaderni aiuta, devo dire. Ad ogni modo avanzò un sacco di roba, andai avanti a ingrassare io per una settimana.

Abbiamo fatto passare l’estate, arrivare l’autunno e deciso per la seconda puntata.

Questa volta non c’era troppo caldo, nel sotto negozio ci sono finalmente tavoli, sedie, divani e poltrone, e abbiamo anche noi delle nuove amiche che si sono mescolate alle cartoscrappine.

L’altra novità è che stavolta mi sono ricordata di fare le foto. La prossima, forse, riuscirò a farle anche decenti. Per questa abbiate pazienza e guardate questo racconto in immagini.

Qui è prima dell’appuntamento: c’è Daniela con le coccarde che aveva preparato per tutte le partecipanti, che sta allestendo il corner make&take dove avrebbe insegnato a fare le graffette con i fiocchi autunnali.

Qui le persone hanno cominciato ad arrivare e si fanno il giro di perlustrazione fra le novità.

Qui è quando ancora credevo di riuscire a beccarle tutte per la foto-ricordo sotto la scritta. Ce l’ho fatta solo con 6, oltre le sisters. Vi presento: Paola Melinda, Vanessa Vanesia, Luisa paperness, e Roberta robyteacher.

Nell’ultima foto un’altra generazione (ehm, mi scusino le amiche della foto precedente): le studentesse Giulia, Maria e Jessica, le poche che ero riuscita ad immortalare durante il primo aperitivo.

Nella prossima l’ambiente si stava scaldando e le persone dal negozio stavano passando nel retro per il primo lavoretto DYI, la stazione di Daniela.

Finalmente qualcuno si è avventurato di sotto dove le aspettava la stazione demo di Melinda e il cibo.

Melinda ha proposto di imparare la Big Shot facendo delle adorabili confezioni in barattolo a scelta: the, piccolissime liquirizie, o caramelline colorate.

Qui due amiche all’opera alla mia stazione, quella delle bustine più piccole del mondo.

Un po’ di convivialità, mentre le più coraggiose erano impegnate a fare le interviste doppie con la nota giornalista paperness. Abbiamo 6 interviste, devo solo capire a che santo o app chiedere il miracolo di togliere il rumore di fondo e poi le vedrete.

Non poteva mancare il momento della condivisione della propria agenda e lavori:

E finalmente è arrivata l’ora dello scambio delle snail mail fra chi ha partecipato e dei regalini per tutti:

Il foto-racconto finisce qui per volere di wordpress che si è stancato e non mi fa più caricare nulla. Ehi wordpress almeno pubblica quello che ho messo finora: ci sono tante persone che non sono potute venire che dobbiamo far partecipare in qualche modo e dire loro che le aspettiamo le prossime volte.

Perché non c’è 2 senza 3, ma anche perché le cose belle meritano di diventare una tradizione.

A prestissimo e un grazie di cuore a chi questa volta c’era.

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

Share

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *