Il negozio dei sogni

 

Buongiorno vecchi e nuovi paperamici. Stanotte pensavo a quanto tempo è passato da quando ho cominciato a cercare ossessivamente un negozio dove dilapidare le mie fortune, dove sfogare le mie tristezze, dove festeggiare senza freni le mie gioie. Un negozio di cartoleria ovviamente, con carte, adesivi, ritagli, post-it, bustine, penne e pennarelli, astucci e borsine.

Non sono riuscita a venirne a capo, ma direi almeno 3/4 anni se vogliamo datare l’inizio della ricerca insieme alla scoperta dello scrapbooking (detto per inciso: momento di rinascita, epifania vera, ma lo racconterò un’altra volta).

Da lì ho cercato forsennatamente, a Roma che è la città dove vivo e anche in Italia con l’intento di buttarmi su un treno e andare dovunque fosse. Siccome non lo trovavo a un certo punto il sogno si è trasformato in: mo’ me lo faccio come lo desidero.

E eccoci a oggi, nel pieno dell’incertezza totale su come sarà alla fine il locale che abbiamo preso in affitto, al momento in attesa di un capitolato di lavori, poi di un preventivo di un’impresa, poi di un nuovo pavimento, una pittata ai muri, un nuovo impianto elettrico, dei mobili, degli aggeggi per appendere, delle luci, una vetrina, un’insegna.

Per ingannare l’attesa mi sono fatta una board Pinterest e ci ho raccolto le foto dei negozi che mi fanno strabuzzare gli occhi. Ce li guardiamo un po’ insieme?

Il primo e la foto di copertina sono di Pailette, si trova a Angers in Francia e se parto ora e non scendo neanche per una pipì dice maps che fra 15 ore e 21 minuti sono lì. Sarebbe notte, qualche fermata all’autogrill posso permettermela.

E’ un po’ bambinesco, infatti è un negozio per bambini, ma il nostro bello è che non ci vergogniamo di essere bambine per sempre, o no?

Il prossimo si trova a New York, e fra lo stabile d’epoca, il mint della vetrina e che sta a New York per me potrebbe pure vendere trappole per topi che sarebbe il mio negozio del cuore.

Ps. vende stoffe, si chiama Purl Soho.

Questo lo trovate a Oxford, si chiama Comma.

Questo è finalmente una vera e propria cartoleria, ma tocca andare a Venice, non la nostra, in California.

Questo NON è solo un negozio di colori, si trova a Dulwich, Londra, si chiama proprio Colour makes me happy. Leggete l’intervista al suo proprietario, qui.

Questo è Copperpot e lo trovate a Madrid.

Questo rimarrà un mistero almeno fino alla fine della maternità della blogger che ha postato questa foto e si chiama Ilovecrafty.

Mi devo fermare altrimenti arriviamo a natale e faccio il post più pesante della storia. Se vi è piaciuto, se avete negozi preferiti da condividere, se avete sogni e desideri di cosa vorreste trovare a paperness, commentate qui, o sulla nostra pagina FB.

Share

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *